Come trovare la giusta tonalità per una canzone - Eufonicamente
Come Trovare la giusta Tonalità per ogni Canzone

 

Quante volte ti è capitato di non riuscire a cantare una canzone perché ha note troppo basse o troppo alte e ti sei sentita/o incapace?

E’ successo a tutti ma pochi principianti sanno che in musica esistono le tonalità.

Neanche tu ne hai mai sentito parlare?

Scopri con noi di cosa si tratta!!!

Trovare la giusta tonalità aiuta a cantare ogni canzone con serenità!

Cos'è la tonalità?

Se parliamo di tonalità dobbiamo per forza parlare di tonica. Essa è la nota che da il nome alla tonalità che a sua volta è la scala su cui viene costruito un brano. Tutte le note (suonate in successione una all’altra) e gli accordi (più note suonate in simultanea) di una scala sono sempre in relazione con la tonica.

Esempio: se suoniamo tutti gli 8 tasti bianchi di un pianoforte partendo dalla nota Do otterremo la scala maggiore di DO.

Eccoti un'ottava di un pianoforte.

Esperimento: prova a suonare queste note della scala maggiore di Do su questa base.

Se non possiedi un pianoforte, prova a scaricare una tastiera digitale, ci sono tante app gratuite che puoi utilizzare.

Senti che ogni nota ci sta bene? Questo perché la tonalità del brano è proprio DO e di conseguenza le note e gli accordi di questa scala “suonano sempre bene”.

Esistono diverse tonalità partendo da ogni nota del pianoforte e diversi tipi di scale che hanno sonorità differenti.

Per ora, ci interessa sapere dell’esistenza della scala maggiore (sonorità allegra) e della scala minore (sonorità triste/malinconica).

La scala maggiore è utilizzata molto spesso nelle canzoni allegre e ritmate perché ci danno la sensazione di felicità.

Katy Perry – Electric

La scala minore è usata per le canzoni d’amore o comunque più melodiche perché ci danno un senso di tristezza e malinconia.

Billie Eilish – Your Power (Official Music Video)

Ogni canzone è, quindi, costruita su una tonalità e i motivi per i quali viene scelta possono essere molteplici.

Ogni tonalità, per suonare maggiore o minore, ha le sue alterazioni (diesis # – bemolle b)

Esperimento: abbiamo già suonato la scala maggiore di Do. Adesso prova a suonare solo i tasti evidenziati:

Scala minore naturale.

Senti come cambia il suono della scala? E’ più triste di quella maggiore? Sì, perché è la scala minore di Do.

A cosa serve la Tonalità per il cantante?

Spesso, non riuscire a raggiungere le stesse note alte o basse del nostro artista preferito ci da sconforto.

Ti basta sapere che ognuno di noi è diverso, ognuno ha la sua conformazione fisica e che se un cantante sceglie una determinata tonalità è perché quella tonalità è perfetta per lui/lei e gli permette di dare il massimo, vocalmente parlando.

Per sapere qual è la tonalità adatta a te, dobbiamo parlare di range vocale, o estensione vocale, che include i suoni, dal più grave al più acuto, che una persona può produrre.

Ognuno ha il proprio range vocale che può essere leggermente migliorato con l’allenamento vocale seguito da un insegnante di canto.

Continuando ad allenarci scopriremo quali sono i nostri limiti e le nostre possibilità.

Nella foto sotto possiamo osservare i range vocali standard di basso, baritono, tenore (generalmente tipici degli uomini) e contralto, mezzo soprano e soprano (generalmente tipici delle donne).

Questi sono nomi che vengono usati per aiutarci a capire a quale range vocale apparteniamo ma non sono leggi imprescindibili.

Io, per esempio, rientro nella categoria del mezzo soprano ma riesco ad arrivare anche a note più basse, da contralto.

Le Estensioni Vocali.

Le corde vocali femminili (16-20 mm) sono, in media, più sottili di quelle degli uomini (20-25 mm) ed è per questo che le donne hanno la voce più acuta.

Ovviamente esistono moltissime eccezioni e questo perché, come ho detto prima, ognuno è diverso e unico.

Come esperimento, puoi scoprire il range vocale del tuo artista preferito:

  1. scegli una sua canzone
  2. prova a cercare sul pianoforte la nota più acuta che riesce a cantare
  3. prova a cercare sul pianoforte la nota più grave che riesce a cantare
  4. Cerca la nota sulla foto sopra (il “Middle C” è il Do centrale della tastiera)

Vuoi migliorare la tua voce?

Registra un audio ed inviaci la tua registrazione, riceverai una valutazione gratuita a riguardo.

Ok, ci provo!

COME FACCIO A TROVARE LA TONALITA’ GIUSTA PER ME?

Per trovare la tonalità più adatta a te, hai sicuramente bisogno dell’aiuto esperto di un insegnante di canto che può indirizzarti, aiutarti a migliorare e seguire i tuoi progressi.

Questo è importante perché, se si è inesperti, si rischia di affaticare o sforzare le corde e, nel peggiore dei casi, si va incontro a patologie vocali.

Se hai già preso lezioni di canto e sai come gestire la tua voce, puoi scoprire quale tonalità è più adatta a te in pochi semplici passi:

  1. Prova a cantare sopra al brano originale (puoi registrarti così da sentire meglio il risultato finale)
  2. Ascoltati e prova a capire se fai fatica a raggiungere le note basse (il suono dev’essere limpido e non soffocato)
  3. Ascoltati e prova a capire se fai fatica a raggiungere le note alte (il suono dev’essere limpido e non forzato)

SE NON RAGGIUNGI LE NOTE BASSE: dovrai alzare la tonalità

SE NON RAGGIUNGI LE NOTE ALTE: dovrai abbassare la tonalità

Eccoti un'ottava di un pianoforte.

Cosa uso per cambiare Tonalità?

Ci sono vari programmi che permettono di modificare la tonalità di un brano. Noi te ne suggeriamo alcuni alla portata di tutti:

Se non suoni uno strumento

Se non suoni nessuno strumento musicale, dovrai preoccuparti solamente di modificare la base che usi per cantare, come?

Il primo step per iniziare è scaricare la base o la canzone desiderata in formato mp3 (è quello più versatile). Ci sono numerosi siti che permettono di scaricare i video in diversi formati.

Ti servirà un programma apposito per modificare la tonalità del tuo brano.

Ti possiamo consigliare Audacity che è molto semplice e gratuito.

Basta scaricarlo, installarlo ed è subito pronto all’uso.

Una volta aperto il programma, trascina il brano all’interno di Audacity.

Per cambiare tonalità, clicca su Effetti > Cambia Intonazione (entrambi li trovi nella barra superiore del programma.

Ti uscirà questa finestra:

Come cambiare Tonalità con Audacity.

E’ necessario conoscere la tonalità originale del brano che hai scelto

Come fare? Scrivere su qualsiasi motore di ricerca il titolo del brano seguito da “tonalità” o in inglese “key”, alcuni siti la inseriscono all’inizio del brano.

Esempio: prova a cercare su internet “Ed Sheeran – Thinking Out Loud Key” e vedrai che la prima ricerca ti dirà che la tonalità originale del brano è F#m (Fa diesis minore).

Questa tonalità devi inserirla in “Da:” del riquadro “Cambia Intonazione” (vedi sopra). Se vuoi alzare la tonalità metti il pallino blu su “SU” e se la vuoi abbassare mettile su “GIU’”.

L’ultimo step consiste nell’inserire la tonalità modificata, cliccando su “A:” (vedi foto sopra). Tieni conto di questo:

Esempio: se voglio cambiare la tonalità della canzone di Ed Sheeran mi basterà salire a G se voglio alzarla o scendere a E se voglio abbassarla.

Qui sopra troviamo tutte le possibili tonalità a disposizione. Ricordati che i diesis (#) e i bemolle (b) stanno a distanza di un semitono (mezzo gradino) rispetto alla tonalità precedente e quelli senza stanno a distanza di un tono (un gradino intero) rispetto alla tonalità precedente.

Ti consigliamo di salire o scendere di semitoni così da poter trovare la tonalità giusta con più facilità.

Una volta completato, clicca su “OK” e prova a cantare sulla nuova tonalità.

Per salvare la traccia: File > Esporta > Salva come: mp3 > Salva

 

Se Suoni uno Strumento

Se, oltre a cantare, suoni anche uno strumento musicale, ti basterà andare sul sito per eccellenza per accordi per chitarra: Ultimate-guitar.

Una volta entrata/o, cerca la canzone che hai scelto e cerca il pulsante “Transpose” che appare in fondo alla pagina:

Ecco il Pulsante TRANSPOSE, in fondo alla pagina.

Ti basterà cliccare su -1 o +1 e il programma cambierà automaticamente per te gli accordi nella nuova tonalità.

Fai attenzione alla tonalità di partenza, indicata in “key”, perché il più delle volte non è uguale all’originale ma modificata per rendere gli accordi più semplici da suonare sulla chitarra.

Esibirsi, Senza stress

Vuoi cantare in pubblico ma senti che ti manca il coraggio o la tecnica.
Hai mai provato ad esibirti in un coro?

No, voglio provare!Sì, canto già in un coro

Conclusioni

Trovare la tonalità giusta è complicato e richiede del tempo ma una volta che conosci la nota più alta e quella più bassa che riesci a cantare, puoi facilmente capire se una canzone riuscirai a cantarla originale o dovrai abbassarla o alzarla.

Questa è una guida semplice per chi è curioso e impaziente di provare da solo ma noi suggeriamo di rivolgerti a un insegnante di canto competente che potrà guidarti per lavorare al meglio sulla tua voce.

Sabrina Zoppellari

Insegnante di Canto Moderno e Canto Jazz

Diplomata in Canto Moderno in NAM, continua gli studi in Canto Jazz presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado.

Insegna Canto Moderno e Jazz privatamente, si occupa di Animazione Musicale e lavora per vari progetti originali in studio di registrazione.

Scopri di più!

Non hai trovato quello che cercavi?

Scrivici per avere maggiori informazioni

    Dove Siamo

    Se ti piace cantare e vuoi sperimentarti con nuove persone, senza stress, sei nel posto giusto!

    Al momento siamo a:

    • Mariano Comense (CO)
    • Varedo (MB)
    • Cantù (CO)
    • Cernobbio – Coro Grandi Successi (CO)

    Scopri qual è il coro più vicino a dove abiti o al tuo luogo di lavoro e vieni a trovarci per una prova gratuita!

    Vieni a provare!

      Abilitando l’uso dei cookies, avrai la migliore esperienza possibile su questo sito.
      Leggi la nostra Cookie policy